Graziella Giangiulio

Laureata in Filosofia nel 1999 all'Alma Mater Studiorum di Bologna con tesi in materia di teoria dei modelli matematici prosegue la sua formazione, filosofico-scientifica con due master in: “Fondamenti della meccanica quantistica” e l’anno successivo, “Fondamenti delle teorie relativistiche”, presso il Centro Interuniversitario di Filosofia e Fondamenti della Fisica a Cesena, a cura della Società Italiana di Logica e Filosofia delle scienze (Silfs). Inizia la sua carriera in agenzie di comunicazione della Regione Emilia Romagna sin dal 1999 occupandosi di gestione eventi e uffici stampa per dedicarsi poi al giornalismo a partire dal 2001 presso la redazione di San Marino Fixing nella Repubblica di San Marino, nel 2004 diventa giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti dell'Emilia Romagna e nel 2005 è a Roma dove inizia la carriera di giornalista professionista e dove consegue l'abilitazione alla professione del 2008. Nel 2010 si laurea in Scienze della Comunicazione all'Università di Cassino. Nel frattempo ricopre il ruolo prima di Caposervizio all'economia del quotidiano Linea e poi nel 2011 diventa direttore responsabile del mensile l'Officina. Nel 2012 fonda con il socio Antonio Albanese l'agenzia giornalistica AGC COMMUNICATION srl, proprietaria della testata on-line www.agccommunication.eu.

Coautrice del libro Lo Stato Islamico, edito da AGC COMMUNICATION nel Novembre 2014. Ideatrice del del primo corso OSINT in e-learning (technical partner LINFA), on line nel Febbraio 2015Coautrice del documentario Stato Islamico – Nascita di un Format – Prodotto da Todoso Contentos Y yo Tambien e Magnolia – trasmesso da La 7 all'interno del programma PiazzaPulita l'8 Giugno 2015.  Gennaio 2016, coautrice del documentario sullo Stato Islamico, prodotto da Ruvido, dal titolo: "Stato Islamico. Morte di uno Stato mai nato?". Il documentario è stato presentato alla Camera dei Deputati a febbraio 2016. È autrice di romanzi gialli e racconti noir, con cui ha vinto premi letterari tra il 2001 e il 2003.

 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Share this post