AGC

  • MappaLa Sede

    AGC Communication
    Sede Legale: Via Macanno 38/N
    47923 Rimini

    Sede di Roma: Via Degli Scipioni 252, 00192, Roma

     

    Dove Siamo

    I Nostri Recapiti

    Fisso: (+39) 
    Mobile: (+39) 3663960910
    Fax: (+39)

    Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
    Skype: AGC communication
    P.IVA: 03994900409

    La redazione di AGC si trova in Via Degli Scipioni 252, 00192 Roma (zona Lepanto). Per raggiungerci via metropolitana è sufficiente scendere alla fermata Lepanto linea A (rossa).
Contatti

unnamed

Articoli

La guerra dimenticata del Balochistan

STATI UNITI D’AMERICA - Washington 17/09/2016. La nuova frattura tra India e Pakistan passa dal Balochistan.

Questa cleavage vede coinvolti anche gli Stati Uniti e l’Afghanistan, come attori. Gli Stati Uniti hanno preso le distanze dal tentativo del primo ministro indiano Narendra Modi di internazionalizzare la questione Balochistan e hanno assicurato al Pakistan il loro sostegno all'integrità territoriale del paese.«Il governo degli Stati Uniti rispetta l'unità e l'integrità territoriale del Pakistan e non sostengono l'indipendenza del Balochistan», ha detto il portavoce del Dipartimento di Stato John Kirby, ripreso da Dawn, il 16 settembre. La posizione  degli Stati Uniti in Balochistan è una battuta d'arresto per New Delhi, che prevede di usare l'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York la prossima settimana per fermare il Pakistan dal sollevare l'attuale situazione in Kashmir. Il Pakistan prosegue Dawn, prevede di parlare comunque del Kashmir all'Assemblea Generale, e all’Organizzazione della cooperazione islamica.

Nel discorso alla nazione il giorno dell'indipendenza dell'India, Modi ha parlato della situazione in Balochistan e poi ha esortato i diplomatici indiani e i media a evidenziare il problema scatenando la reazione pakistana.

Il 15 settembre, a Nuova Delhi, il presidente afgano Mohammad Ashraf Ghani aveva detto che il conflitto in alcune parti del nord-ovest del Pakistan e nel Balochistan è equivalente a una "guerra" e, a differenza della violenza nel suo paese, i media "non coprono” questo teatro e le violenze commesse dall'esercito del Pakistan.

«Circa 2.700 uomini delle forze pakistà90’’0ane (…) sono stati trasferiti nella provincia nord-occidentale e anche in Balochistan; questa violenza deve essere coperto dai media, poiché la gente ha bisogno di parlarne per affrontarla», ha detto Ghani in un convegno sulle crisi regionali. 

Share this post

Follow Us On

FacebookTwitterTumblrLinkedinGoogleYoutube

AGC rss

AGC Rss AGC Rss
You are here: Home