Zimbabwe: prosegue l'epurazione politica

ZIMBABWE - Harare 03/04/2015. Espulso dalle istituzioni dello stato e dal partito Joice Mujuru.

Un decreto del presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe, dello Zanu-pf ha espulso dallo Zanu-pf, l'ex vice presidente Mujuru (nella foto), completando così l'epurazione dalla politica nazionale della vecchia guardia.
Mujuru, 59 anni ex capo guerrigliero col nome di battaglia di Spill Blood, aveva perso i suoi incarichi nel partito e nel governo a dicembre ed era un semplice membro del partito. Il portavoce Zanu-pf, Simon Khaya Moyo, ha detto che il politburo del partito aveva il 2 aprile deciso di espellere Mujuru. Le accuse comprendevano il complotto per rimuovere Mugabe dal suo incarico, la presunta corruzione e il discredito per il partito, sempre tutte negate. Mugabe ha sostituito Mujuru con Emmerson Mnangagwa, uno dei suoi luogotenenti più fidati che è stato al suo fianco in cinque decenni di carcere, guerriglia e governo post-liberazione.

Share this post