Scisto versus petrolio

AUSTRIA - Vienna. 09/11/13. Scenderà dell'8% la quota di mercato mondiale del petrolio nei prossimi cinque anni. A dirlo è l'Opec. Tutta colpa dell'ingresso sul mercato dell'olio scisto proveniente dal Nord America.

L'Organizzazione nel suo rapporto annuale, prevede un calo della domanda per petrolio di circa un milione di barili al giorno fino al 2018. Secondo gli analisti OPEC la raffica di olio di scisto che verrà messa in commercio pregiudicherà la produzione negli Stati del Golfo e in Iraq. Preoccupazione dunque per Abdullah al-Badri Segretario generale dell'Organizzazione OPEC. I prezzi del petrolio rimangono tra 100-110 dollari al barile fino alla fine del 2013, rafforzando così le aspettative dell'organizzazione OPEC nella sua prossima riunione all'inizio del prossimo mese sulle quote di produzione, pari attualmente 30 milioni di barili al giorno, e quindi il rapporto dell'Organizzazione detiene il riconoscimento per la prima volta degli effetti di olio di scisto e le sue ripercussioni.

Share this post