AGC

  • MappaLa Sede

    AGC Communication
    Sede Legale: Via Macanno 38/N
    47923 Rimini

    Sede di Roma: Via Degli Scipioni 252, 00192, Roma

     

    Dove Siamo

    I Nostri Recapiti

    Fisso: (+39) 
    Mobile: (+39) 3663960910
    Fax: (+39)

    Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
    Skype: AGC communication
    P.IVA: 03994900409

    La redazione di AGC si trova in Via Degli Scipioni 252, 00192 Roma (zona Lepanto). Per raggiungerci via metropolitana è sufficiente scendere alla fermata Lepanto linea A (rossa).
Contatti

unnamed

Teheran guadagna fette di mercato iberico

SPAGNA - Madrid 17/09/2016. Il Venezuela sta gradualmente perdendo il mercato petrolifero della Spagna.

Il paese iberico sta aumentando le sue importazioni di greggio dall'Iran, riporta El Mundo. Pur avendo le più grandi riserve di idrocarburi del mondo, il governo venezuelano non è in grado di contenere il calo della produzione locale e il paese ha oramai accumulato nove anni di cali consecutivi nell'estrazione petrolifera, secondo gli ultimi dati Bp.
La drammatica conseguenza per Caracas è la perdita di clienti in tutto il mondo, compresa la Spagna. La Spagna ha ridotto l'acquisto di greggio dal Venezuela del 63,1 per cento pari a 697mila tonnellate nel corso dei primi sette mesi del 2016, pari al 1,8 per cento del totale delle importazioni di greggio del Paese.
D'altra parte, il ritorno dell'Iran nel mercato del petrolio dopo la rimozione delle sanzioni internazionali è stato un duro colpo per il Venezuela: le compagnie petrolifere spagnole come Repsol e Cepsa hanno firmato contratti con la Repubblica islamica.La Spagna ha importato 1,1 milioni di tonnellate di greggio dall'Iran nel corso dei primi sette mesi del 2016, quasi due volte in più rispetto alle importazioni dal Venezuela. L'Iran ha alzato la sua quota nel mercato petrolifero spagnolo portandola al 3 per cento, anche se è ancora lontano da altri importanti produttori come Messico, Russia e Arabia Saudita. Prima delle sanzioni nel 2012, l'Iran esportava circa 600.000 b / g di greggio verso i paesi dell'Unione europea; Italia, Spagna e Grecia erano i suoi più grandi acquirenti.

Share this post

Follow Us On

FacebookTwitterTumblrLinkedinGoogleYoutube

AGC rss

AGC Rss AGC Rss
You are here: Home Geoeconomia Teheran guadagna fette di mercato iberico